8 dicembre in Italia: gli eventi imperdibili che danno il via al Natale

La Chiesa cattolica celebra la solennità dell‘Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria l’8 dicembre.

L’8 dicembre, in Italia, è festa nazionale. La ricorrenza fa riferimento al dogma dell’Immacolata concezione. Secondo questa verità, la Madonna è nata senza il peccato originale e nonostante sia stata concepita da Anna e Gioacchino è pura.

A sancire il dogma della concezione senza macchia di Maria è papa Pio IX nel dicembre del 1854 con la bolla “ Ineffabilis deus”. Le origini di tale culto sono però molto più remote.

In occasione dell’8 dicembre, il pontefice si reca in piazza di Spagna, per omaggiare la statua dell’Immacolata, edificata nel 1857 su richiesta di Ferdinando II re di Napoli.

Invece, in altre città, come Trieste, Ravenna e Rovigo, si perpetua l’antico rito dell’infiorata.

Il culto dell’Immacolata a Bitonto e Lamezia Terme

Una ricorrenza cristiana particolarmente sentita, quella dell’8 dicembre, a Bitonto, cittadina pugliese del barese che festeggia la sua Santa patrona: l’Immacolata Concezione. Anche quest’anno, in via precauzionale per via dell’emergenza sanitaria da Covid-19, non si svolgerà la tradizionale processione dell’Immacolata, ma in occasione del 490esimo anniversario di fondazione della Arciconfraternita del’Immacolata Concezione, la Messa solenne verrà celebrata nella Cattedrale e trasmessa live in tv (Fede TV e Delta TV).

Un altro appuntamento con la fede è a Lamezia Terme, dove nel giorno dell’Immacolata verrà posizionato il tradizionale omaggio floreale alla statua della Madonna dell’obelisco in Piazza Ardito. Successivamente, alle 18.30, in Cattedrale, verrà celebrata la Santa Messa solenne.

Appuntamenti con l’arte e la storia, a Bologna ed Ercolano

Il primo appuntamento con l’arte per i giorno dell’Immacolata è quello alla Pinacoteca Nazionale di Bologna, dove aprirà la mostra ‘Antonio Canova e Bologna. Alle origini della Pinacoteca’ allestita nel Salone degli Incamminati. Un percorso espositivo in cui si ripercorreranno i legami tra lo scultore (1757-1822), che arriva a Bologna per la prima volta all’età di 22 anni,  e la città, con la sua gente, gli artisti, e i luoghi a lui cari.

Ad Ercolano, invece, nella giornata dell’8 dicembre 2021, il parco archeologico resterà eccezionalmente aperto al pubblico che potrà così fare un tuffo nel passato, tra gli scavi del sito ad una manciata di chilometri da Pompei. Si potranno dunque visitare, oltre alle domus, anche l’area dell’antica spiaggia, chiusa da tempo per via dei lavori in corso che permetteranno un nuovo collegamento con la zona di Villa dei Papiri, in modo da consentire suggestive passeggiate, proprio come un tempo.

Sorrento e l’immacolata al gusto di cioccolato

Un Natale di grande gusto in questo lungo ponte natalizio: ogni giorno dalle 10 alle 22, ci saranno eventi che animeranno il centro storico della città, per grandi e piccini. Nel ricco calendario di attività legate alle feste, “M’illumino d’Inverno”, anche la passeggiata tra le luminarie sorrentine dedicate quest’anno a Lucio Dalla, con le frasi del cantautore bolognese.

Un profumo inebriante trasformerà Piazza Veniero, a Sorrento, nel paradiso dei golosi. Nel capoluogo della Costiera approderanno delizie, sculture di cioccolato, praline pregiate, show cooking, e fontane al gianduia. L’appuntamento dell’Immacolata, dall’8 al 12 Dicembre, è con Sorrento Chocoland, la più importante fiera del cioccolato artigianale organizzata nel Centro-Sud Italia.

Il gusto sarà l’assoluto protagonista dell’Immacolata a Sorrento: più di 20 stand provenienti da tutta Italia con l’eccellenza della tradizione dolce della pasticceria italiana. Non solo cioccolato, quindi, presente ovviamente in ogni declinazione possibile, dalle classiche tavolette e vere e proprie opere d’arte originali, ma anche sapori da tutto il Paese e dall’Europa.

Ostuni e Spoleto ospitano mercatini della solidarietà

Nella cittadina umbra di Spoleto, in provincia di Perugia, dopo aver ammirato la bellissima piazza del Duomo, la Rocca Albornoziana e il Ponte delle Torri, recatevi in viale della stazione per fare acquisti che fanno del bene. Qui, infatti, è stato allestito il Mercatino di Natale e della solidarietà.

Fino a domenica 12 dicembre nei giardini di largo Moneta (viale Trento e Trieste), si troveranno oggetti di artigianato locale, prodotti tipici e idee regalo, in un percorso di bancarelle organizzate da diverse associazioni di volontariato del territorio e piccoli produttori locali. Si cercano doni per i propri affetti, facendo beneficenza. Oltre alle compere, non manca di certo il gusto: ai mercatini di Spoleto è possibile degustare frittelle, zeppole, vin brulè e diverse specialità locali.

Spostiamoci in Puglia, sulla linea di confine tra la Valle d’Itria e il Salento: ecco Ostuni, la città bianca illuminata a festa. In occasione del lungo ponte dell’Immacolata, dopo aver passeggiato per il dedalo di vicoli del suo meraviglioso centro storico, non dimenticate di passare da Piazza Italia, dove è stato posizionato un coloratissimo albero di Natale ad uncinetto. Realizzato da decine di donne che hanno recuperato l’antica tradizione del lavoro all’uncinetto, è stato donato alla comunità dall’associazione “Filo di Arianna”.

L’8 dicembre si accendono le luci e si pattina sul ghiaccio

 A Pavia, invece, verrà inaugurata la tradizionale pista di pattinaggio sul ghiaccio in Piazza della Vittoria, mentre sulle facciate del Castello Visconteo, chi sceglierà di trascorrere il ponte dell’Immacolata in città, potrà ammirare una monumentale proiezione “architetturale” di alcune opere dedicate alla Natività conservate all’interno dei Musei Civici.

Luci scintillanti, videomapping, luminarie incredibili, sono i protagonisti dell’8 dicembre in diverse città d’Italia. A Roncoferraro, in provincia di Mantova, verrà inaugurata la pista di pattinaggio sul ghiaccio. L’appuntamento natalizio è in piazzale Aia di Corte grande.

Melegnano, comune a sud di Milano, l’appuntamento dell’8 dicembre è con l’accensione della Casa di Babbo Natale. Non una costruzione creata ad hoc, bensì la casa di un privato cittadino che, negli anni, ha saputo addobbare la propria villa con un tripudio di luci e colori. Sulle pareti di casa, nei giardini, tutto è un incanto: oltre 500 mila luci, quasi 10 chilometri di luminarie, renne e alberi, slitte, regalano uno spettacolo meraviglioso. Sembrerà di essere a New York, non di certo nell’hinterland milanese. (in via dei Platani 33, tutti i giorni fino al 6 gennaio 2022 dalle 17 alle 21).

ARTICOLO SCRITTO DA: MARRA FRANCESCA

Categorie:Ambiente, Arte, Cibo, Economia, Mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...