Luoghi naturali che sembrano artificiali

In natura esistono dei luoghi che, per le componenti che li costituiscono, sembrano fatti dall’uomo. Spesso capita che alcuni di questi luoghi sono caratterizzati da elementi geometrici e questo subito è associato all’intervento umano. Però come vedremo dalla classifica di oggi, esistono luoghi che, o a causa della loro formazione o a causa del logoramento degli agenti atmosferici nel tempo, hanno assunto forme riconducibili a forme create dall’uomo.

Prima di iniziare con la classifica ricordati di lasciare un “Mi piace” cliccando la stellina alla fine di questo articolo e di commentare in caso di domande o anche solo per lasciare un feedback.

  • Selciato del gigante è un affioramento roccioso naturale situato sulla costa nord est irlandese a circa 3 km a nord della cittadina di Bushmills, nella contea di Antrim in Irlanda del Nord composto da circa 40 000 colonne basaltiche di origine vulcanica; la suggestiva conformazione delle rocce ha ispirato antiche leggende che narrano di giganti e di titaniche battaglie. Il sito è composto da circa 40 000 colonne basaltiche formatesi a seguito di un’eruzione vulcanica tra i 50 e i 60 milioni di anni fa. Le colonne hanno forma prismatica a base esagonale, ma ve ne sono anche a quattro, cinque, sette o otto lati; le più alte raggiungono i 12 metri e alcune, situate su delle scogliere, si innalzano anche per 28 metri sul livello del mare. Le formazioni visibili a occhio nudo sulla costa sono solo una parte del complesso, che prosegue anche nel fondale marino adiacente.
Irlanda, la verità e la leggenda dietro la Giant's Causeway
  • La Grotta di Cristallo  sorge nel Parco Nazionale Skaftafell, situato nella parte meridionale dell’Islanda. Le formazioni naturali non sono di cristallo ma di ghiaccio. I riflessi blu che si possono ammirare in questo spettacolare “castello” di ghiaccio sono dovuti al fatto che la neve caduta stratificandosi per secoli, a causa del peso e della compressione, ha espulso tutta l’aria mentre, all’esterno, la superficie esposta ai raggi di sole, alla polvere e alle intemperie è rimasta di colore bianco. Sepolta sotto 25 metri di ghiaccio, questa meraviglia della natura è visitabile solo nella stagione fredda, quando le basse temperature rendono il ghiaccio più saldo e compatto.
: Crystal Cave, la grotta tra i ghiacciai dell'Islanda
  • Monte Tianzi è una montagna situata a Zhangjiajie nella provincia cinese di Hunan , vicino alla valle di Suoxi nella Cina centro-meridionale. Prima della dinastia Ming , il monte Tianzi era conosciuto come “monte Qingyan” per via delle sue pietre verdi. La montagna prende il nome dal contadino della prima dinastia Ming Xiang Dakun del gruppo etnico Tujia , che guidò una riuscita rivolta di contadini locali e si fece chiamare “Xiang Wang Tianzi”, che significa figlio del cieloe che è l’epiteto tradizionale dell’imperatore cinese. Le montagne sono arenaria di quarzo e si sono formate circa 400 milioni di anni fa attraverso modelli irregolari in aumento della crosta terrestre, e con circa 318 milioni di anni di erosione si sono formate queste montagne alte e magre. Questa formazione geologica appartiene al sistema tettonico “Nuovo Cataisi”.
Zhangjiajie a Mt Tianzi, Yuanjiajie Scenic Area con Picnic - 2021
  • La porta dell’inferno è un cratere di gas naturale collassato in una caverna situata a Darvaza, in Turkmenistan. I geologi lo hanno intenzionalmente dato alle fiamme per impedire la diffusione di gas metano, e si presume che stia bruciando senza sosta dal 1971. Il cratere è una popolare attrazione turistica. Dal 2009, 50.000 turisti hanno visitato il sito. Il cratere del gas ha una superficie totale di 5.350 m². La zona circostante è anche famosa per il campeggio nel deserto selvaggio.
LE 7 PRESUNTE ENTRATE DELL'INFERNO - Turista Curioso
  • Grand Prismatic Spring nel Parco nazionale di Yellowstone è la più grande sorgente calda negli Stati Uniti, e la terza più grande del mondo, dopo Frying Pan Lake in Nuova Zelanda e Boiling Lake in Dominica. Essa si trova nel Midway Geyser Basin ed è situata a circa 12 chilometri a nord del celebre geyser Old Faithful. La sorgente venne denominata così dai geologi della spedizione Hayden del 1871 per via della sua sorprendente colorazione. I suoi colori brillanti sono in parte dovuti alla presenza di organismi termofili e sono simili a quelli di un arcobaleno generati dalla dispersione della luce bianca da parte di un prisma ottico: rosso, arancione, giallo, verde e blu.
Grand Prismatic Spring tickets - Wyoming - Prenotazione biglietti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...