Le 10 it-bag più famose di sempre: quali sono le borse che non possono mancare?

L’arrivo della primavera, come ogni anno, porta con sé l’idea di cambiamento, un senso generale di rinascita che coinvolge un po’ tutto, dalla natura al benessere personale fino al guardaroba.

L’aria è mite, le giornate si allungano e lo shopping diventa più piacevole. Con l’inizio della bella stagione, insomma, siamo tutti più spensierati, ottimisti, felici. E, di conseguenza, anche più propensi a fare acquisti importanti.

Tuttavia resta fondamentale avere con sè la propria borsa, che oltre ad essere un oggetto per le donne prezioso, arricchisce l’outfit e diventa l’amica fedele che ci accompagna tutto l’anno.

Le borse più gettonate che hanno fatto la storia della moda

  • Birkin di Hermès.
  • Jackie O’ di Gucci.
  • Speedy di Louis Vuitton.
  • Galleria di Prada.
  • Baguette di Fendi.

Sono borse iconiche, veri e propri evergreen, che restano per sempre e inevitabilmente le più amate da tutte le donne, nella loro versione più classica o rivisitata in chiave contemporanea, ma pur sempre fedele alla linea originaria e di conseguenza riconoscibile alla prima occhiata.

Birkin di Hermès

Nasce da un incontro, quello su un aereo tra Jane Birkin, appena lanciata nel cinema d’autore, e Jean-Louis Dumas, che all’epoca aveva preso da cinque anni il comando della casa di moda fondata dal suo bisnonno. Jane Birkin fece cadere dalle mani la sua agenda Hermès da cui fuoriuscì una moltitudine di fogli. Il suo vicino, da vero gentiluomo, la aiutò a raccoglierli. Lei lamentò che nessuna agenda fosse in grado di contenere tutti i suoi fogli e, al contempo, nessuna borsa possedesse un numero sufficiente di tasche. Lui si presentò e le promise di disegnare la borsa dei suoi sogni. E così è stato!

Jackie O’ di Gucci

Una hobo bag in pelle da portare a spalla che prende il nome da Jacqueline Kennedy. Nelle foto sui tabloid che la immortalavano in coppia con Aristotele Onassis, dopo la morte di John Fitzgerald Kennedy, non mancava mai sulla sua spalla l’icona di Gucci. Da qui il nome della it-bag di casa.

Speedy di Louis Vuitton

Il bauletto, per antonomasia, è una delle borse più note della Maison francese. Nata negli anni 30 e disponibile in cinque diverse misure, è realizzata in canvas – tela gommata – con stampa logo all over. I manici sono in vacchetta naturale, un materiale chiaro che si scurisce con l’utilizzo, mentre le parti metalliche sono in ottone.

Galleria di Prada

Galleria come la Vittorio Emanuele II di Milano, dove il nonno di Miuccia Prada, Mario, aprì il primo negozio. Correva l’anno 1913 e la borsa che rende omaggio all’opening è nata nel 2007 e, non c’erano dubbi, era destinata dal primo istante a diventare una delle borse iconiche che hanno fatto la storia della moda. È in vitello soffiano ed è disponibile in una variegata palette cromatica.

Baguette di Fendi

Come il pane francese che si porta sotto il braccio, così va indossata la Baguette di Fendi, in maniera facile e funzionale. E fu proprio questo concetto del “facile e funzionale” a ispirare Silvia Venturini Fendi, ideatrice di una delle borse iconiche della maison, anzi della borsa iconica della maison. Oggi è disponibile in tantissime varianti, che rivisitano in chiave contemporanea il suo stile minimal a seconda delle tendenze.

Articolo scritto da: Francesca Marra

Categorie:Moda

Tagged as: , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...